mercoledì 14 marzo 2018

Crespella al cacao amaro con fave, pecorino, pancetta e purea di patata dolce


Stasera una ricetta per il lato 'fantasia' del mio blog, fra contrasti, coccole e accostamenti audaci.


INGREDIENTI per 4 persone


Per 4 crespelle

85 g di farina
20 g di cacao amaro
2 cucchiaini di zucchero
1 pizzico di sale fino
1 uovo
190 g di latte
10 g di olio e.v.o.


Per la purea di patata dolce

600 g di patate dolci
3 cucchiai di yogurt greco compatto


Per l'insalata

300 g di Pecorino Toscano DOP fresco (non stagionato)
400 g di fave fresche (baccelli toscani)
150 g di pancetta dolce
olio e.v.o. q.b.
sale q.b.
pepe q.b.

8 fave di cacao


PROCEDIMENTO

– Con una frusta elettrica sbattere le uova con tutti gli ingredienti per le crespelle. Conservare il composto in frigorifero.

– Tagliare a fette le patate dolci e cuocerle a vapore. Frullarle a lungo unendo un po' per volta i 3 cucchiai di yogurt greco. Conservare in frigorifero in un sac à poche.

– Tagliare la pancetta a cubetti e rosolarla in una padella antiaderente.

– Tagliare a dischetti il pecorino, sgranare i baccelli, unire pecorino, fave e pancetta in una ciotola.

– Estrarre dal frigo il composto per le crespelle e prepararne 4 con una crepiera.

– Metterle nei piatti o inserirle in coppette e disporre su ognuna di esse l'insalata di fave, pancetta e pecorino. Aggiustare eventualmente di olio, sale e pepe.

– Con il sac à poche distribuire la purea di patate dolci in ogni piatto o coppetta.

Dovevo terminare con una spolverata di fave di cacao che avevo già tritato, ma ho dimenticato di metterle in foto. Forse perché pensavo a qualche altra cosa? Eh sì, pensavo al tartufo, il tartufo marzuolo di Cigoli, perché proprio oggi scade il 4° Food Blog Contest di Cigoli (Pisa) "Immagina... Il tartufo Marzuolo". E io l'ho immaginato tanto, che era come se ce l'avessi già messo.

Questo Tuber Borchii ha un sapore piccante e agliaceo, che starebbe benissimo con l'insalatina di fave, pecorino e pancetta. Se poi (anzi, se prima) la passiamo per pochi minuti sotto il grill, l'insalatina divenuta calda accoglierà ben volentieri un tocco finale di bianchetto (altro nome del tartufo marzuolo) a lamelle o grattugiato. L'abbinamento col cacao non sorprenda! Ormai il tartufo entra di diritto perfino nei dessert. E poi il cioccolato amaro per tanti secoli non è stato altro che una delle spezie più pregiate.

Domenica prossima, a Cigoli, durante la XX Mostra Mercato, due finalisti si sfideranno preparando la loro ricetta. Spero proprio di poter essere fra i finalisti, così potrò togliermi la soddisfazione di sapere se il tartufo marzuolo, da me sognato e immaginato, potrà comporre un'armonia perfetta con il mio piatto.

In attesa, ecco il link della manifestazione: https://cigoliorg.wordpress.com/2018/03/12/628/.

2 commenti:

  1. Che meraviglia questa crespella... quanti ingredienti e quanti colori. Sa tanto di primavera! A presto LA

    RispondiElimina
  2. Ciao Laura! L'ispirazione mi è venuta proprio da queste giornate di passaggio dall'inverno alla primavera. Le primizie con i loro colori brillanti illuminano quel velo di oscurità invernale che ancora permane.

    RispondiElimina