martedì 29 gennaio 2019

Biscottoni con farina e crusca d'avena


La ricetta è molto simile a quella dei Biscottoni di farina di riso e di farro (vedi qui). Ho usato invece la farina d’avena e la crusca d’avena, volendo realizzare dei biscotti a base di ingredienti molto simili a ciò che normalmente metto nell’orzo e nel latte a colazione, i fiocchi d’avena.

Da quando mi sono accorta che i fiocchi d'avena, grazie al contenuto di beta-glucani, mi consentono di tenere a bada il colesterolo, cerco di prenderne almeno qualche cucchiaio al giorno. Solo che odio la monotonia, perciò ho pensato di inventarmi dei biscotti da consumare in alternativa ai fiocchi o alla crusca. Anche con il tè del pomeriggio vanno benissimo.


Nell’impasto ho messo le scorzette d’arancia semi-candite (vedi qui), il che mi ha fatto venir voglia di accompagnarli con la marmellata di arance e scorze che ho fatto poco prima di Natale. Ne avevo appena un avanzo e non ne ho più nessun altro barattolo perché li ho regalati alle mie sorelle, ma, appena la rifarò, metterò la ricetta, perché, come dice una di loro (Elisabetta), la mia marmellata d'arance è “fuori gara”!

Ma vediamo questi semplicissimi biscotti.


INGREDIENTI

250 g di farina d’avena
20 g di crusca d’avena
8 g di lievito per dolci (mezza bustina)
100 g di zucchero semolato
1 uovo
30 g di latte scremato
30 g di olio e.v.o.
1 cucchiaio di scorzette d’arancia semi-candite o candite, tritate
1 cucchiaio di zucchero a velo


PROCEDIMENTO

– Setacciare farina d’avena e lievito. Porre al centro tutti gli altri ingredienti tranne lo zucchero a velo e impastare.

– Staccare dei pezzetti di circa 27 g l'uno, farne dei cilindri appuntiti alle estremità e spolverizzare di zucchero a velo la parte superiore.

– Infornare i biscottoni distanziati (perché si allargano) a 180° per 10/15 minuti.

N.B. Se avete difficoltà a ottenere un impasto omogeneo e compatto, aggiungete un po’ di latte. Se invece l'impasto è troppo umido, aggiungete farina o crusca. Dico questo, perché ho provato due tipi di farina d'avena e ho visto che la capacità di assorbire liquidi è diversa.