lunedì 24 settembre 2012

Gnudi, ravioli, malfatti, strangolapreti o strozzapreti toscani di verdure miste


Ingredienti per 6-8 persone

Verdure miste (bietole, scarola, spinaci, verza): 900 g
Ricotta:  450 g
– 3 rossi d'uovo e 1 uovo intero
Parmigiano grattugiato: 150 g
Farina: q.b.
Pangrattato: 2 cucchiai
Sale
Noce moscata
Burro: 50 g

Olio e.v.o.: 1 cucchiaio (per l'acqua in cui verranno cotti)

Per condire:
Burro fuso (30 g) insieme a foglie di salvia
Parmigiano
Pangrattato


Preparazione:
– Lessare in pochissima acqua salata le verdure miste, scolarle, strizzarle bene, tritarle finemente e farle saltare in padella per 5 minuti con 50 g di burro. Farle raffreddare.
– Aggiungere alle verdure la ricotta, le uova, il sale, la noce moscata e amalgamare bene. Unire a poco a poco una quantità di farina sufficiente a rendere il composto non più appiccicoso, ma neanche troppo consistente. Occorreranno circa 3 cucchiai, ma la dose dipende dal grado di umidità di ricotta e spinaci. Far "riposare" l'impasto mezz'ora in frigorifero.
– Con l'impasto fare delle polpette ovali e infarinarle leggermente.
– Portare a ebollizione abbondante acqua, aggiungere sale e il cucchiaio di olio, e cuocervi gli gnudi per 5 minuti.
– Toglierli ad uno ad uno con la schiumaiola via via che vengono a galla e adagiarli in una pirofila imburrata. Versarvi sopra il burro fuso con la salvia.
– Sono ottimi spolverizzati di parmigiano e pangrattato e messi a gratinare in forno per 5 minuti.