lunedì 30 luglio 2012

Rose di sfoglia con formaggio, pere e pancetta

Questa è stata la mia prima volta delle rose di sfoglia. Sono rimasta talmente delusa del risultato, non perfetto (come vedete) o, perlomeno, non come me lo aspettavo, che sono riuscita a fare una foto sfuocata pur con la messa a fuoco automatica.

Foto 1: le rose di tre dimensioni

Ingredienti (la quantità è puramente indicativa: dipende dalla grandezza delle rose)

– 1 confezione di pasta sfoglia fresca rettangolare
– Fettine di formaggio (ho usato 1 confezione di Fettine Tigre)
– 100 gr di fettine sottilissime di pancetta affumicata
– Fettine di pere sbucciate
Burro q.b.
Noci tritate
Foto 2: ingredienti (nella foto manca solo il burro)

Preparazione

1. In una noce di burro ho fatto cuocere le fettine di pere 2 o 3 minuti.
2. Ho tagliato la pasta sfoglia a strisce alte 5 cm.
3. Mantenendo le strisce sulla carta forno (ma un po' distanziate, per poter lavorare meglio), ho disposto su metà altezza delle strisce le fettine di formaggio, di pancetta e le pere. Ho ripiegato l'altra metà a mo' di tasca e ho cosparso di noci tritate.

Foto 3: la striscia da arrotolare

4. Ho arrotolato le strisce e ho fatto aderire il lembo esterno bagnando la pasta sfoglia con un nonnulla di acqua. Alla fine ho aggiunto una spolveratina di noci.
La lunghezza delle strisce ha determinato la grandezza delle "rose". Nelle foto 1 e 4 vedete le rose fatte con strisce di 3 lunghezze: 10 cm, 20 cm, 40 cm. Si prestano a finger food, antipasto, spuntino o secondo piatto.
Qui sono a crudo, in una teglia da muffin solo per la foto, per mostrarne la grandezza; in realtà le ho cotte in una teglia piatta, sulla carta forno.

Foto 4: le rose crude di tre grandezze, prima della cottura

Foto 5: la rosa più grande, appena arrotolata

5. Le ho cotte in forno già caldo a 180° per 25 minuti. Ma il forno è vecchiotto, non dico quanto me, ma... ha la sua età. Forse in un forno nuovo bastano 170° per 20 minuti.

Foto 6: la rosa di grandezza media (da una striscia di 20 cm), cotta,
con la fuoriuscita di fettina Tigre, su vassoio nero

Con questa ricetta partecipo al contest Tigre, quel buon sapore, organizzato dal blog "Sorelle in pentola" di Angela e Chiara Maci.

Nessun commento: