lunedì 16 dicembre 2013

Bon bon di ciliegie candite in guscio di ricciarelli




Ingredienti (per circa 40 ciliegie)

– mandorle 250 g
– zucchero semolato 250 g
– scorza di 1 arancia grattugiata (o vaniglia)
– cannella 1/2 cucchiaino
– albumi 2
– farina q.b.
– zucchero a velo alla vaniglia q.b.
– 40 ciliegie da cocktail candite al maraschino

Preparazione

– Tritare finemente le mandorle (sgusciate e pelate) con qualche cucchiaio di zucchero semolato. Quando saranno ben sfarinate, unire il resto dello zucchero, la scorza d'arancia grattugiata e la cannella. Amalgamare bene.
– Sbattere pochissimo i due albumi e aggiungerli un po' per volta all'impasto, mescolando bene con un mestolo. Formare un panetto e farlo riposare al fresco per mezz'ora.
– Stendere l'impasto per un'altezza di mezzo centimetro, schiacciandolo con il matterello tra due fogli di carta forno cosparsa di un velo di farina. Togliere lo strato di carta superiore e ricavarne dei cerchietti. In ognuno di questi racchiudere le ciliegie candite lasciando all'esterno il picciolo. Far riposare al fresco i bon bon per 10 ore, in un recipiente coperto con un panno umido in modo che non si secchino.
– Trascorso questo tempo, rivestire i piccioli di carta di alluminio e infornare i bon bon a 170° C per 15/20 minuti (forno statico). Devono rimanere morbidi e colorirsi appena.
– Una volta tiepidi, togliere la carta d'alluminio e cospargerli di zucchero a velo alla vaniglia.

Una variante: rivestire le ciliegie solo per metà altezza, in modo da creare un cestino (un esempio sullo sfondo).
Sulla destra un piccolo cumulo di stecche di cannella è poggiato  su "sassi" alla liquirizia, che io trovo possano costituire, oltre che un gradevole elemento decorativo, un gradito fine-pasto.

2 commenti:

marisa ha detto...

Spettacolare :)

Giovanna ha detto...

Grazie, Marisa!