lunedì 6 gennaio 2014

Befanini


INGREDIENTI
Farina 00: 250 g
Burro (a pezzetti):  125 g
Zucchero: 100 g
Uova: 1
Lievito per dolci: 8 g (mezza bustina)
Scorza di un'arancia o di un limone grattugiata
Semi di anice: un pizzico
Rhum: mezzo bicchierino
Latte: mezzo bicchierino

Per la decorazione
1 uovo
Codette, palline e altre decorazioni in zucchero

PREPARAZIONE
Impastate tutti gli ingredienti, tranne quelli per la decorazione, e formate una palla, che farete riposare in frigorifero per mezz'ora, avvolta nella pellicola.
Accendete il forno a 170° C.
Stendete l'impasto fino a un'altezza di mezzo centimetro; ricavatene forme di animali, angioletti, pupazzi, calze e stelle con le apposite formine e disponetele su una teglia ricoperta di carta-forno.
Spennellate ogni biscotto con l'uovo sbattuto e disponetevi sopra le decorazioni.
Infornate a 170° C  per 20 minuti.

I befanini sono biscotti tipici di Viareggio. Mi perdonino i viareggini per questa ricetta, che probabilmente non è quella originale, anche se io ho fatto ricerche in merito sui libri e sul web; ho fatto anche qualche prova per vedere quale fosse la ricetta migliore. La quantità di rhum e latte, comunque, è puramente indicativa. Mi sono accorta che va regolata 'a occhio', in modo da ottenere un composto lavorabile come la pasta frolla, cosa che dipende molto dalla temperatura del burro e dell'ambiente in cui si lavora.
Potete disporre semplicemente i befanini in un vassoio, oppure infilzarne la base con stecchini di legno e fissarli a un supporto. Quello nella foto è un sottopentola realizzato con tappi di sughero, donatomi da Lorenza, una delle mie nipoti: un regalo che ho gradito davvero tantissimo, primo perché Lorenza l'ha fatto con le sue mani, secondo perché mi piace vedere e usare oggetti riciclati invece che buttati via.

2 commenti:

Aless ha detto...

Favolosi questi befanini, bella idea, brava!!

Giovanna ha detto...

Grazie, Aless.